Comune di Carrara

Canone di concessione per l'occupazione delle aree destinate ai mercati

Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Canone di concessione per l'occupazione delle aree destinate ai mercati
Icona freccia bianca
Home Page » Documentazione » I servizi del comune » Pagare le tasse » Canone di concessione per l'occupazione delle aree destinate ai mercati

DOVE RIVOLGERSI

Settore: Servizi Finanziari / Società Partecipate / Entrate - U.O. Riscossione Canone unico patrimoniale e Canone dei mercati
Orario apertura al pubblico: previo appuntamento telefonando al numero 0585 641266, dal lunedì al venerdì, dalle ore 08:30 alle ore 12:30

 

Settore: Attività produttive / Cultura e biblioteca / Servizi educativi e scolastici - U.O. Servizi alle imprese

Ufficio preposto per l’ottenimento delle concessioni relative alle attività di commercio su aree pubbliche

 

Settore: Polizia Municipale/Sicurezza Urbana/Traffico/TPL

 

Società: I.C.A. S.r.l.
Sede: Carrara, Via Manzoni, n°1- 54033
Orario apertura al pubblico: da lunedì a venerdì dalle ore 8:30 alle ore 13:00, martedì e giovedì dalle 14:30 alle 17:00
Telefono: 0585 70349 / 0585 777898
Fax: 0585 70349
Email: ica.carrara@icatributi.it - P.E.C. ica.carrara@pec.icatributi.com

Sito concessionaria: www.icatributi.it
Ufficio preposto per la presentazione della denuncia di occupazione e/o esposizione e per le informazioni sull'applicazione delle tariffe relative al canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria e al canone sui mercati

 

DESCRIZIONE

A decorrere dal 1° gennaio 2021 è istituito nel Comune di Carrara, ai sensi dell’art. 1, comma 837, della L. 27/12/2019, n. 160, il canone di concessione per l’occupazione delle aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile, destinati a mercati realizzati anche in strutture attrezzate, il quale sostituisce la tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche di cui al capo II del decreto legislativo 15 novembre 1993, n. 507 e, limitatamente ai casi di occupazioni temporanee di cui all’articolo 1, comma 842 della legge 160/2019, i prelievi sui rifiuti di cui ai commi 639, 667 e 668 dell’articolo 1 della legge 27 dicembre 2013, n. 147.

Il Canone sui mercati non si applica ai mercati straordinari, tematici, fiere, fiere promozionali e manifestazioni commerciali a carattere straordinario, per i quali vige l’applicazione di apposite tariffe del Canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria.

 

Ai fini dell’applicazione del canone di cui al presente regolamento le aree mercatali del Comune, sono definite dall’articolo 30 nel regolamento comunale per l’esercizio del commercio sulle aree pubbliche, come approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 108 del 10 agosto 2000 e sue successive modifiche e integrazioni, da ultimo modificato con deliberazione di Consiglio comunale n. 54/2015.

 

PRESUPPOSTO IMPOSITIVO

Il canone è dovuto per l’occupazione, anche abusiva, delle aree appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del comune di Carrara destinati a mercati realizzati anche in strutture attrezzate. Le occupazioni possono essere di due tipi:

a) sono annuali o permanenti le occupazioni di carattere stabile, inteso come sottrazione per l’intero periodo 24 ore su 24 delle aree appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del comune di Carrara destinati a mercati realizzati anche in strutture attrezzate, all’uso della collettività, effettuate a seguito del rilascio di un atto di concessione e/o autorizzazione, aventi, comunque, durata non inferiore all'anno, che comportino o meno l'esistenza di manufatti o impianti;

b) sono temporanee le occupazioni di durata inferiore all'anno e possono essere giornaliere, settimanali, mensili e se ricorrenti periodicamente con le stesse caratteristiche, possono essere rilasciate per più annualità. Le concessioni temporanee sono normalmente commisurate a giorni, salve le eccezioni previste con specifica disposizione regolamentare.

 

SOGGETTI PASSIVI

1. Il canone è dovuto al comune dal titolare dell’atto di concessione o, in mancanza, dall’occupante di fatto, anche abusivo, in proporzione alla superficie risultante dall’atto di concessione o, in mancanza, alla superficie effettivamente occupata.

2. Nel caso di una pluralità di occupanti di fatto, gli stessi sono tenuti in solido al pagamento del canone.

 

PAGAMENTO

Il pagamento del Canone può essere effettuato tramite PagoPa:
- accedendo al sito della concessionaria I.C.A. S.r.l.;
- utilizzando i servizi forniti digitalmente dalla propria banca;
- presso le tabaccherie e ricevitorie abilitate.

Per informazioni operative riguardanti le procedure di versamento deve essere contattata la concessionaria della riscossione ai recapiti sopra riportati.

 

Per le occupazioni temporanee, il pagamento del canone deve essere effettuato, di norma, in un'unica soluzione, contestualmente al rilascio della concessione. Qualora l'importo del canone superi euro 300,00 (trecento/00) sarà facoltà dell'Ufficio, in base a motivata richiesta dell’interessato, concederne la rateazione (massimo 4 rate) con importi da corrispondersi entro il termine di scadenza della concessione;

Per le occupazioni permanenti e/o ricorrenti, il pagamento del canone relativo al primo anno di concessione deve essere effettuato, di norma, in un'unica soluzione, contestualmente al rilascio della concessione. Per gli anni successivi il canone va corrisposto entro il 31 marzo di ciascun anno. Per importi superiori a euro 300,00 (trecento/00) è ammessa la possibilità del versamento in 4 rate, la prima delle quali da corrispondere contestualmente al rilascio della concessione o, per gli anni successivi al primo, entro il 31 marzo, le restanti 3 rate scadenti il 31 maggio, 31 luglio e 31 ottobre, qualora la scadenza della concessione sia successiva ai predetti termini

 

Il Comune di Carrara, con Deliberazione di Giunta Comunale n. 118 del 29/04/2021, ha modificato le scadenze relative al pagamento del canone per l’anno 2021 nel modo seguente:

 

pagamento in unica soluzione: entro il 31 maggio 2021;

scadenze per eventuale pagamento rateale: 31 maggio, 31 luglio, 30 settembre e 30 novembre 2021;

 

ESENZIONI 2021

Per l’anno 2021, il Legislatore ha confermato l’esenzione dal pagamento del Canone sui mercati per i titolari di concessioni o di autorizzazioni concernenti l'utilizzazione temporanea del suolo pubblico per l'esercizio del commercio su aree pubbliche.

 

RIMBORSI

Il rimborso delle somme versate e non dovute deve essere richiesto dal contribuente all’ I.C.A. S.r.l. entro il termina di cinque anni dal giorno del versamento, ovvero da quello in cui è stato accertato il diritto alla restituzione. L’I.C.A. S.r.l. deve provvedere ad avviare la pratica per il rimborso che dovrà essere effettuato entro centottanta giorni dalla data di presentazione dell’istanza.

 

AVVISO IMPORTANTE
La legge 160/2019 prevede l’applicazione di un canone maggiorato per le occupazioni e la diffusione di messaggi pubblicitari abusivi (p.es. occupazioni di aree pubbliche o passi carrabili senza concessione o con concessione scaduta oppure insegne/esposizioni pubblicitarie prive di autorizzazione), nonché l’applicazione di ulteriori sanzioni amministrative, ferme restando quelle previste dal Codice della Strada; pertanto si invita a verificare il possesso di apposita concessione/autorizzazione in corso di validità, provvedendo eventualmente a regolarizzare l’occupazione o esposizione pubblicitaria realizzata.

RIFERIMENTI NORMATIVI

Regolamento di istituzione e di disciplina del canone di concessione per l’occupazione delle aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile, destinati a mercati realizzati anche in strutture attrezzate (approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 12 del 19/03/2021);

Legge 27 dicembre 2019 n. 160, "Bilancio finanziario dello Stato per l'anno 2020";

Deliberazione della Giunta Comunale n. 67 del 12/03/2021 - Canone di concessione per l’occupazione delle aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile destinati a mercati realizzati anche in strutture attrezzate - Tariffe 2021

Deliberazione della Giunta Comunale n. 118 del 29/04/2021 - Canone di concessione per l’occupazione delle aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile destinati a mercati realizzati anche in strutture attrezzate e Canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria - Misure agevolative 2021

 

MODULISTICA

 

- Istanza di annullamento in autotutela

- Istanza di rateazione

- Istanza di rimborso

- Istanza di accertamento con adesione

- Tariffe Canone dei mercati

- Carta dei servizi relativa alla concessione affidata alla società I.C.A. S.r.l.

Ultima modifica

giovedì 11 novembre 2021

Condividi questo contenuto

Note legali - Posta Elettronica Certificata - Privacy - Redazione Web - Responsabile del Procedimento di Pubblicazione - Responsabile sito - Termini e condizioni del servizio - Whistleblowing

Comune di Carrara - piazza 2 giugno, 1 - 54033 Carrara  - Codice Fiscale e Partita IVA: 00079450458

Telefono: +39 0585 6411 - Fax: +39 0585 641381 - E-mail: urp@comune.carrara.ms.it - Posta Elettronica Certificata: comune.carrara@postecert.it

Il portale del Comune di Carrara è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Carrara è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A.