Comune di Carrara

UDA CARRARA - Ufficio per i diritti degli animali

Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca

UDA CARRARA - Ufficio per i diritti degli animali

Icona freccia bianca
Home Page » Documentazione » I servizi del comune » Avere un animale » UDA CARRARA - Ufficio per i diritti degli animali

DOVE RIVOLGERSISettore Servizi Sociali / Servizi Abitativi

Unità Organizzativa Politiche di genere / Progettazione sociale / U.D.A.

Recapito telefonico Ufficio UDA
0585/641390                                                                                                                                                                        

Servizi di cattura e pronto soccorso                                                            

Pubblica Assistenza di Carrara e Sezioni– tel. 0585 52222

DESCRIZIONEL´Ufficio Diritti degli Animali del Comune di Carrara si occupa di tutelare il benessere degli animali, sia randagi che di proprietà, e fornisce informazioni sulle leggi vigenti in materia di tutela animale. Cura il censimento delle colonie feline e provvede alla tutela degli stessi animali. Quando è necessario controlla e predispone interventi affinché gli animali non subiscano maltrattamenti. L’ufficio dà informazioni e supporto ai cittadini e ai referenti di colonie feline affinché si instauri un positivo rapporto di convivenza uomo-animale; aiuta i cittadini in caso di problemi che possono derivare dal possesso di animali.

Con determinazione dirigenziale n. 3819 del 09/09/2021 è stato approvato l'albo dei Medici Veterinari:

PDFAlbo Veterinari

 

Con l’Ordinanza n. 23 del 15/07/2022 è stata istituita la Bau Beach, la spiaggia dove possono accedere i nostri amici a quattro zampe, come previsto dalla Legge Regionale Toscana n. 59 del 2009.
L’Amministrazione comunale ha destinato un'area di circa mq. 2.700 compresa tra i corsi d’acqua Fossa Maestra e Parmignola, all’accesso da parte dei cani. In questa area tutti i cani, senza limitazioni di orario, potranno avere libero accesso alla spiaggia.
Il provvedimento, finalizzato a disciplinare l’accesso ai cani alle spiagge libere, si rende necessario per prevenire problemi igienico sanitari nel periodo di massimo affollamento dell’arenile per i frequentatori e soprattutto per i bambini, ma anche a tutela degli stessi animali.
I conduttori dei cani hanno, comunque, l’obbligo, all’interno della “Bau Beach”, di dotarsi di un guinzaglio di lunghezza non superiore a 1,50 mt e delle attrezzature utili ad assicurare il benessere degli animali, nonché di porre in essere tutte le cautele atte a garantire la propria e l’altrui incolumità, compresa quella degli animali. In particolare, l'accompagnatore deve avere cura che il cane non possa raggiungere i soggetti vicini; deve sistemare una ciotola con acqua sempre presente e accessibile all'animale e provvedere per la zona d’ombra. Nell’Ordinanza sono contenute una serie di altre specifiche prescrizioni che disciplinano la fruizione della Bau Beach.

Il testo è riportato nella Normativa sottostante.

AVVISO

Il Consiglio Comunale con deliberazione n. 4 del 31/01/2022 ha modificato il Regolamento di Polizia Mortuaria. In particolare l'art. 108 che vietava di introdurre nei cimiteri cani o altri animali è stato così modificato: "comma 6 È consentito l’ingresso a piccoli animali d’affezione, ai cani, se tenuti al guinzaglio, quelli di piccola taglia, possono essere tenuti anche nel trasportino; quelli di media e grossa taglia devono anche essere muniti di museruola. Il proprietario deve adottare tutte le opportune cautele per non arrecare disturbo ai visitatori e non far imbrattare i luoghi."

 

EMERGENZA UCRAINA

La Direzione Sanità, Welfare e coesione sociale della Regione Toscana, secondo quanto disposto con lettera n. 102638 del 11/03/2022 dal Settore Prevenzione Collettiva relativamente alla gestione degli animali d'affezione (cani, gatti e furetti) che arrivano in Toscana al seguito di profughi ucraini ha definito la procedura da attuare.

I profughi ucraini che arrivano in Toscana con un animale d’affezione al seguito (cani/gatti/furetti)  devono comunicare la cosa alla Azienda Usl Toscana Nord Ovest inviando l’apposito modulo alla mail dedicata: anagrafecaninapisa@uslnordovestovest.toscana.it

La Asl provvederà a:

- prendere in carico l’animale;

- comunicare l’ingresso in deroga al Ministero della Salute;

- verificare la documentazione di origine;

- ad identificare l’animale e a microchipparlo inserendolo in SISPC;

-disporre il sequestro dell’animale presso il luogo in cui è detenuto;

-vaccinare l’animale contro la rabbia e alla successiva titolazione AC Antirabbia.

Il sequestro è revocato tre mesi dopo la titolazione

Per gli animali diversi dal cane e dal gatto, di specie sensibili alla rabbia, valgono le disposizioni del Regolamento UE 576/2013 (quarantena 6 mesi).

pdfscheda raccolta dati pets al seguito di profughi ucraini

AVVISO

Il Presidente della Regione Toscana ha emesso l'Ordinanza n. 7 del 03/08/2022, vigente dal giorno 04/08/2022, con cui ha stabilito, considerato che il territorio regionale è stato ed è tutt’ora interessato da numerosi incendi che hanno causato il decesso e la sofferenza di animali d'affezione quale conseguenza dell’impossibilità di predisporre la loro tempestiva evacuazione in occasione emergenziale e che pertanto risulta necessario derogare a quanto previsto dall’art. 2 dell’allegato A al Regolamento 4 agosto 2011, n. 38/R, in applicazione dell’art. 5 della L.R. 59/2009 vietando la detenzione dei cani alla catena e ritenuta la necessità di emanare un provvedimento a tutela della salute e incolumità degli animali d’affezione, in modo da ridurre i rischi per l’incolumità derivanti dall’elevato rischio di incendi, fenomeno naturale e indotto dall’uomo comunque facilmente prevedibile nel corso della stagione estiva, come accertato dalle statistiche e dagli eventi da ultimo verificatesi nel territorio toscano, di vietare "la custodia di cani a catena o con altro strumento di contenzione permanente nel periodo intercorrente dal giorno successivo alla pubblicazione della presente ordinanza fino al 30 settembre 2022".

La mancata osservanza degli obblighi di cui alla ordinanza, fatto salvo aspetti di rilevanza penale (ai sensi degli artt.544 bis e ter c.p.), comporta l’applicazione delle sanzioni amministrative di cui all’articolo 40 della l.r.59/2009.


NORMATIVA

pdfOrdinanza Presidente della Regione Toscana n. 7 del 03/08/2022

pdfRegolamento Comunale sulla tutela ed il benessere degli animali

pdfD.C.C. 4 luglio 2018, n. 52 - Regolamento di Polizia Urbana

pdfAll. A) Specifiche tecniche relative alle modalità di custodia

pdfAll. B) Domanda adozione cane a distanza

pdfAll. C) rinuncia alla detenzione e cessione di un cane al canile rifugio

pdfAll. D) scheda informativa sulle condizioni di detenzione degli animali al seguito del circo

pdfRecupero e soccorso della fauna selvatica in difficoltà

pdfDECRETO PRESIDENTE GIUNTA REGIONALE 1 ottobre 2013, n. 53/R - Modifiche al D.P.G.R. 4 agosto 2011, n. 38/R - Regolamento di attuazione della legge regionale 20 ottobre 2009, n. 59

pdf L.R. 20 ottobre 2009, n. 59 - Norme per la tutela degli animali

pdfordinanza n. 23 del 15.07.2022 Bau Beach

pdfDCC N. 4 DEL 31/01/2022 MODIFICA REGOLAMENTO POLIZIA MORTUARIA

Ultima modifica

giovedì 04 agosto 2022

Condividi questo contenuto

Note legali - Posta Elettronica Certificata - Privacy - Redazione Web - Responsabile del Procedimento di Pubblicazione - Responsabile sito - Termini e condizioni del servizio - Whistleblowing - Dichiarazione di accessibilità

Comune di Carrara - piazza 2 giugno, 1 - 54033 Carrara  - Codice Fiscale e Partita IVA: 00079450458

Telefono: +39 0585 6411 - Fax: +39 0585 641381 - E-mail: urp@comune.carrara.ms.it - Posta Elettronica Certificata: comune.carrara@postecert.it

Il portale del Comune di Carrara è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Carrara è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A.