Comune di Carrara

Mercoledì 26 marzo in biblioteca prosegue la rassegna "Donne di Carrara"

Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Altre Notizie
Icona freccia bianca
Home Page » Documentazione » Altre Notizie » lettura Notizie e Comunicati
Mercoledì 26 marzo in biblioteca prosegue la rassegna "Donne di Carrara"
Logo Comune
24-03-2014

Prosegue in Biblioteca a Carrara il ciclo di incontri “Donne di Carrara”, promosso dall’Assessorato alla Cultura e alle Pari Opportunità del Comune, con la partecipazione della Commissione per le Pari Opportunità.
Mercoledì 26 marzo, alle ore 17.00, presso la sala Gestri della Biblioteca civica Lodovici, in piazza Gramsci si parlerà di “Donne del potere e donne delle grandi famiglie”, con gli interventi di Olga Raffo e Roberto Musetti.
Olga Raffo illustrerà le figure di Ricciarda Malaspina (1497-1553), donna ambiziosa, crudele, ossessionata dal potere, ma abile nelle manovre politiche, Maria Teresa Cybo Malaspina (1725-1790), duchessa illuminata, alla quale si devono l’istituzione dell’Accademia di Belle Arti di Carrara e le leggi sugli agri marmiferi e di Maria Beatrice Cybo d’Este Asburgo, sovrana espressione della Restaurazione dopo l’avventura napoleonica, ma con profondi segni di rinnovamento nell’ambito legislativo e nella struttura degli organi giudiziari.
Roberto Musetti parlerà, invece, delle donne delle grandi famiglie dell’imprenditoria legata al marmo. “La donna su licenza della principessa Maria Teresa, per l’impossibilità del marito o perché i figli sono ancora in minore età, cura e rappresenta con pienezza giuridica la famiglia nelle sue strategie produttive nelle cave e nel commercio. Il patrimonio è ancora a forte identità maschile: alla donna è riservata la dote e la protezione paterna e del marito, ma non la inseguono più i destini di mezzo secolo prima… Tratti e identità nuovi, che rendono dinamico il Settecento sociale carrarese, proprio quando Napoleone col suo codice civile introdurrà il divorzio. Il volto di una società apparentemente immobile, eppure sottilmente dinamica, che emerge da questo studio seriale degli atti dei notai, visti nell’arco dell’intero secolo”.

Ultima modifica 03/04/2014

Notizie e Comunicati correlati

16-12-2020
- In data 09/12/2020, con Delibera di Giunta n. 1548, la Regione Toscana ha recepito le linee guida per ....
20-08-2020
- Da lunedì 31 agosto riaprono al pubblico le sedi delle biblioteche a Carrara, Avenza e Marina, nel ....
09-07-2020
- Cambia l’orario per  il servizio di prestito su prenotazione e restituzione presso le  ....
07-04-2020
- La Biblioteca Civica di Carrara ha ricevuto i ringraziamenti dell’Assessore regionale Monica Barni ....
21-11-2019
- Lettura ad alta voce in Biblioteca a Carrara. Leggiamo insieme…Gianni Rodari   L’appuntamento ....
18-11-2019
- Proseguono presso la Biblioteca Civica “Lodovici” di Carrara i workshop dedicati ai bambini ....
05-11-2019
- In Biblioteca a Carrara una giornata di divertimento per tutti alla scoperta dei giochi da tavolo e dei ....
25-10-2019
- In Biblioteca a Carrara al via una nuova interessante iniziativa dedicata ai bambini     La ....

Immagini correlate

Palazzo del Principe - Biblioteca
Palazzo del Principe - Biblioteca
Palazzo del Principe - Interno
Palazzo del Principe - Interno
Palazzo del Principe
Palazzo del Principe

Condividi questo contenuto

Note legali - Posta Elettronica Certificata - Privacy - Redazione Web - Responsabile del Procedimento di Pubblicazione - Responsabile sito - Whistleblowing

Comune di Carrara - piazza 2 giugno, 1 - 54033 Carrara  - Codice Fiscale e Partita IVA: 00079450458

Telefono: +39 0585 6411 - Fax: +39 0585 641381 - E-mail: urp@comune.carrara.ms.it - Posta Elettronica Certificata: comune.carrara@postecert.it

Il portale del Comune di Carrara è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Carrara è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A.