Comune di Carrara

PRESENTAZIONE LIBRI - Marco De Paolis e Paolo Pezzino parteciperanno ad un incontro in programma venerdì 31 marzo, alle ore 9.30 presso la Sala di Rappresentanza del Comune, introdotto dall'Assessore alla Cultura Giovanna Bernardini.

Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca

Altre Notizie

Icona freccia bianca
Home Page » Documentazione » Altre Notizie » lettura Notizie e Comunicati
PRESENTAZIONE LIBRI - Marco De Paolis e Paolo Pezzino parteciperanno ad un incontro in programma venerdì 31 marzo, alle ore 9.30 presso la Sala di Rappresentanza del Comune, introdotto dall'Assessore alla Cultura Giovanna Bernardini.
LIBRI
29-03-2017
Data di scadenza della notizia: 31-03-2017
Marco De Paolis e Paolo Pezzino parteciperanno ad un incontro in programma venerdì 31 marzo, alle ore 9.30 presso la Sala di Rappresentanza del Comune, introdotto dall’Assessore alla Cultura Giovanna Bernardini. Nell’occasione saranno presentati i libri “La difficile giustizia” e “Sant’Anna di Stazzema” di cui De Paolis e Pezzino sono autori. Le due pubblicazioni fanno parte della collana “I processi per i crimini di guerra tedeschi in Italia” che rientra nelle iniziative dell’Istituto Nazionale Ferruccio Parri per il 70° anniversario della Resistenza ed è stata realizzata con il contributo della Regione Toscana. All’incontro interverranno anche alcune delegazioni di studenti degli Istituti scolastici cittadini.
Marco De Paolis ha diretto la Procura militare della Repubblica di La Spezia dal 2002 al 2008, dove ha istruito oltre 450 procedimenti per crimini di guerra durante il secondo conflitto mondiale. È stato anche Pubblico Ministero nei processi per le stragi nazifasciste di Sant’Anna di Stazzema, Civitella Val di Chiana, Monte Sole-Marzabotto, e per l’eccidio di Cefalonia. Attualmente dirige la Procura militare della Repubblica di Roma. 
Paolo Pezzino ha insegnato Storia contemporanea all’Università di Pisa ed è stato consulente tecnico della Procura militare di La Spezia nelle indagini sulle stragi nazifasciste in Italia. Coordina il Comitato scientifico del progetto per un Atlante delle stragi nazifasciste in Italia, promosso dall’Associazione nazionale dei partigiani d’Italia e dall’Istituto nazionale per la storia del movimento di Liberazione in Italia. 
Ne “La difficile giustizia” viene affrontato il tema dei crimini di guerra. Al termine del secondo conflitto mondiale, l’individuazione degli autori dei gravi crimini commessi durante l’occupazione tedesca in Italia contro le popolazioni civili rimase circoscritta a pochi casi eclatanti: gli Alleati abbandonarono il progetto di punire i massimi responsabili delle forze armate tedesche in Italia e gli italiani, a parte poche condanne, ben presto posero fine a quella stagione processuale. Una nuova fase si aprì dopo la scoperta, nel 1994, di quello che venne definito l’“armadio della vergogna”, ovvero una stanza di Palazzo Cesi a Roma, sede della Procura generale militare, in cui erano conservati centinaia di fascicoli giudiziari sui crimini di guerra commessi sulla popolazione italiana tra il 1943 e il 1945, illegalmente archiviati dal procuratore generale militare nel 1960. 
Il tema della giustizia è al centro anche della pubblicazione “Sant’Anna di Stazzema”, in cui si ricostruiscono i fatti del 12 agosto 1944, quando le SS della 16a Divisione corazzata granatieri si resero responsabili di uno dei più gravi massacri indiscriminati di popolazione civile durante l’occupazione tedesca. Il processo per l’eccidio, celebrato ad oltre sessanta anni dai fatti presso il Tribunale militare di La Spezia, è divenuto il simbolo della nuova e singolare stagione giudiziaria relativa alle stragi nazifasciste compiute in Italia tra il 1943 e il 1945. L’indagine e il processo, oltre a rappresentare una importante svolta giudiziaria per le innovazioni nella metodologia delle indagini e nella giurisprudenza, hanno fornito preziosi materiali agli storici, attraverso l’acquisizione di documenti e testimonianze inedite, che hanno consentito di comprendere ciò che era avvenuto quel 12 agosto 1944. Al termine delle indagini furono pronunciate dieci condanne all’ergastolo, ma nessuna di esse è stata eseguita.
Ultima modifica 29/03/2017

Eventi correlati

Data: 17-04-2024
Luogo: Museo CARMI
Mercoledì 17 aprile ore 18:00
La Rivoluzione dei garofani (1974-2024)
incontro con Uliano Lucas e Marco Ferrari.

Notizie e Comunicati correlati

26-07-2023
- Voce all’Autore prosegue con Giampaolo Simi   Giampaolo Simi è il protagonista del prossimo ....
25-07-2023
- Appuntamento estivo con “Carrara si racconta" Il ciclo di incontri dedicato alla cultura del territorio, ....
18-07-2023
- Veronica Giuffrè è la protagonista del prossimo incontro di Voce all’Autore   Prosegue venerdì ....
10-07-2023
- Voce all’Autore: il prossimo incontro della rassegna con Marco Malvaldi è stato rinviato al 18 ....
04-07-2023
- Secondo appuntamento giovedì 6 luglio con Voce all’Autore   Raffaele Donnarumma giovedì 6 ....
28-06-2023
- Sabato 1 luglio ore 18.30 ultimo appuntamento con Carrara si racconta È arrivato a conclusione Carrara ....
26-06-2023
- Alberto Casadei apre la rassegna Voce all’Autore Appuntamento inaugurale giovedì 29 giugno per ....
15-06-2023
- Voce all’Autore. La letteratura protagonista degli eventi estivi a Carrara Voce all’Autore ....
12-06-2023
- In Biblioteca a Carrara la presentazione del libro di Paolo Borrometi  Traditori. Come fango e depistaggio ....
09-06-2023
- I prossimi appuntamenti di Carrara si racconta, la rassegna letteraria dedicata alla cultura del territorio Carrara ....

Condividi questo contenuto

Note legali - Posta Elettronica Certificata - Privacy - Redazione Web - Responsabile del Procedimento di Pubblicazione - Responsabile sito - Termini e condizioni del servizio - Whistleblowing - Dichiarazione di accessibilità

Comune di Carrara - piazza 2 giugno, 1 - 54033 Carrara  - Codice Fiscale e Partita IVA: 00079450458

Telefono: +39 0585 6411 - Fax: +39 0585 641381 - E-mail: urp@comune.carrara.ms.it - Posta Elettronica Certificata: comune.carrara@postecert.it

Il portale del Comune di Carrara è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Carrara è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A.