Comune di Carrara

Lavorare insieme: ragazzi del carcere e volontari del CAI per la pulizia dei sentieri delle Apuane carraresi

Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Altre Notizie
Icona freccia bianca
Home Page » Documentazione » Altre Notizie » lettura Notizie e Comunicati
Lavorare insieme: ragazzi del carcere e volontari del CAI per la pulizia dei sentieri delle Apuane carraresi
Logo Comune
05-09-2017

Anche per gli anni 2017 e 2018 l’Amministrazione Comunale di Carrara ha deliberato di proseguire il progetto proposto dal Club Alpino Italiano – Sezione Carrara “Lavorare insieme: ragazzi del carcere e volontari del CAI per la pulizia dei sentieri delle Apuane carraresi”, accogliendo la richiesta avanzata dal CAI.

Unitamente all’adesione al progetto verrà sottoscritta una Convenzione tra il Comune di Carrara, la Casa di Reclusione di Massa, l’Ufficio Esecuzione Penale Esterna e il CAI per l’inserimento in lavori di pubblica utilità di detenuti e affidati in prova al Servizio Sociale.

Il Comune ha deciso così di portare avanti il progetto avviato lo scorso anno, a seguito della positiva esperienza maturata, giudicandolo meritevole e conforme alle politiche di inclusione sociale perseguite dall’Amministrazione, nello specifico caso rivolte all’integrazione sociale dei detenuti del carcere di Massa che saranno impiegati in lavori di pulizia e riordino dei sentieri della montagna carrarese. Dato che il progetto riveste non solo un ruolo sociale, ma anche aspetti legati al turismo escursionistico e di tutela ambientale, l’Amministrazione ha ritenuto opportuno coinvolgere tutti i Settori competenti (Sociale, Turismo, Ambiente).

A carico del Dipartimento per l’Amministrazione Penitenziaria sarà l’individuazione, tra la popolazione attualmente reclusa nella Casa Circondariale di Massa, di un numero di soggetti, per i quali sussistano le condizioni per l'ammissione al lavoro all'esterno, alla semilibertà, all'affidamento in prova al servizio sociale, ai permessi o alle licenze.

A carico dell’Ufficio Esecuzione Penale Esterna (U.E.P.E) sarà l’individuazione dei soggetti sottoposti alla misura alternativa alla detenzione dell’affidamento in prova ai servizi sociali da destinare allo svolgimento delle attività di pubblica utilità.

Il Club Alpino Italiano dovrà, invece, individuare i sentieri di bassa quota che necessitano di pulizia e manutenzione, nel rispetto del programma concordato con gli educatori della Casa di Reclusione e del personale dell’Ufficio Esecuzione Penale Esterna, per ciascuno dei soggetti scelti per lo svolgimento dei lavori socialmente utili, eseguendo il tutoraggio dei soggetti in stato di detenzione o affidati in prova al Servizio Sociale.

Vista la positiva esperienza del 2016, spiega il Presidente Luigi Vignale, il progetto è stato riproposto dal CAI Carrara ed è stato riconfermato e finanziato dalla nuova Giunta Comunale. Questa importante attività, ideata nel 2015 dal CAI di Massa e riproposta a livello nazionale con successo, ha visto protagonisti più figure che in ruoli diversi hanno permesso un lavoro di alto profilo sociale, di educazione ambientale e di riscatto fattivo portando detenuti a lavorare nella natura. La sezione del CAI di Carrara è responsabile da sempre del controllo e manutenzione di una rete sentieristica di oltre 110 km.  

Disponibilità e convinzione nel continuare questa esperienza è stata espressa anche dalla Direttrice della Casa di Reclusione di Massa Dottoressa Maria Martone, unitamente all'educatrice Dottoressa Lucia Scaramuzzino e alla Dottoressa Elisa Bertagnini dell'Ufficio Esecuzione Penale Esterna.

I soci tutori del CAI, coordinati dal responsabile della Commissione Sentieristica Andrea Albertosi e dal referente del progetto Claudio Grigolini, si alterneranno per due mesi, ogni settimana, guidando il gruppo di lavoro che affronterà questo delicato incarico.  L'utilità di avere una rete di sentieri puliti e percorribili, oltre al piacere del camminare in sicurezza nella natura e mantenere una condizione psico-fisica ottimale per ogni età, permette soprattutto in situazioni di necessità, come lo spegnimento incendi o soccorso a persone in difficoltà, di dare una risposta rapida ed efficace. L'importanza del reinserimento sociale di chi sta espiando una pena con un lavoro costruttivo e solidale e con l’ausilio di volontari motivati è un esempio di amore verso una natura che sta diventando sempre più fragile e che necessita di una capillare rete di sorveglianza.

 

 

 

 

Ultima modifica 15/09/2017

Notizie e Comunicati correlati

14-11-2018
- La Statua del Gigante in piazza Duomo a Carrara sarà illuminata di viola per ricordare la Giornata ....
03-05-2018
- Avviso pubblico per la stipula di una convenzione con i CAF (Centri assistenza fiscale) di Carrara per ....
27-02-2018
-   La Riforma del Terzo Settore: Carrara, Comune virtuoso. La Giunta comunale ha approvato l’atto ....
29-01-2018
- Indagine conoscitiva delle Associazioni del Terzo Settore: numerose le risposte di adesione arrivate ....
02-01-2018
- Indagine conoscitiva delle Associazioni del Terzo Settore.   La proposta viene dalla Quarta Commissione ....
20-12-2017
-   Indagine conoscitiva delle Associazioni del Terzo Settore.   La proposta viene dalla Quarta ....
15-11-2017
-   La Statua del Gigante in piazza Duomo a Carrara sarà illuminata di viola per ricordare la ....
17-03-2017
- Le Associazioni Paneacquaefantasia  e A.C.C.A. per la cura del comportamento alimentare, con il ....
13-03-2017
-   Mercoledì 15 marzo si celebra la sesta Giornata nazionale del Fiocchetto Lilla dedicata all’impegno ....
09-02-2017
- Aperto il punto di ascolto “Camminiamo insieme” gestito da A.C.C.A. (Associazione Cura del ....

Condividi questo contenuto

Note legali - Posta Elettronica Certificata - Privacy - Redazione Web - Responsabile del Procedimento di Pubblicazione - Responsabile sito - Termini e condizioni del servizio - Whistleblowing

Comune di Carrara - piazza 2 giugno, 1 - 54033 Carrara  - Codice Fiscale e Partita IVA: 00079450458

Telefono: +39 0585 6411 - Fax: +39 0585 641381 - E-mail: urp@comune.carrara.ms.it - Posta Elettronica Certificata: comune.carrara@postecert.it

Il portale del Comune di Carrara č un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Carrara è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A.