Comune di Carrara

Catasto incendi boschivi - L. 353/2000 - L.R.Toscana 39/2000

Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Visita Carrara - Portale del turismo
Amministrazione Trasparente
Albo Pretorio
SUAP
Contatta il comune
Archivio Atti OnLine
Concorsi
Concorsi
Consiglio Comunale in diretta
Opportunità
Artbonus
Linea Amica
Live Cam Marina di Carrara
Opportunità
Catasto incendi boschivi - L. 353/2000 - L.R.Toscana 39/2000
Icona freccia bianca
Home Page » Documentazione » Piani Generali » Il Piano Regolatore - Pianificazione e governo del territorio » Catasto incendi boschivi - L. 353/2000 - L.R.Toscana 39/2000

La Regione Toscana, nel riconoscere il patrimonio boschivo come bene di rilevante interesse pubblico, perseguendone la conservazione e la valorizzazione in relazione alle sue funzioni ambientali, paesaggistiche, sociali, produttive e culturali, provvede, ai sensi dell'art. 3 della Legge n. 353 del 21/11/2000 "Legge quadro in materia di incendi boschivi" e dell'art. 70 della LR n. 39 del 21/03/2000 "Legge Forestale", alla formazione del piano regionale di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi, ed approva il piano pluriennale regionale AIB detto Piano AIB.

Nell'ambito della pianificazione AIB, tutti gli enti locali competenti sono tenuti a svolgere la medesima attività di previsione, prevenzione e lotta attiva, in particolare l'art. 75 bis, c.1 della LR n. 39/2000 dispone ai Comuni di censire in un apposito catasto, i boschi percorsi da fuoco e, nella fascia entro cinquanta metri da tali boschi, i soli pascoli percorsi dal fuoco, avvalendosi anche dei rilievi effettuati dal Corpo Forestale dello Stato.
L'istituzione del Catasto dei boschi e dei pascoli percorsi dal fuoco ha lo scopo di fornire indicazioni circa i vincoli temporali che regolano l'utilizzo dell'area interessata da incendio sanciti dall'art. 10, c.1 della Legge 353/2000 e dall'art. 76 commi 4 e 5 della LR 39/2000.

La legge prevede i seguenti vincoli:
1) Vincoli ventennali (.... è vietata la realizzazione di edifici o di strutture e infrastrutture finalizzate ad insediamenti civili ed attività produttive, fatte salve le opere necessarie all'AIB e quanto previsto negli strumenti urbanistici approvati precedentemente al verificarsi dell'incendio - art.76, c. 5 lett. b LR 39/2000).

2) Vincoli quindicennali (.... non possono avere una destinazione diversa da quella preesistente all'incendio per almeno quindici anni. E' comunque consentita la costruzione di opere pubbliche necessarie alla salvaguardia della pubblica incolumità e dell'ambiente....
...... è vietata per un periodo di quindici anni ogni trasformazione del bosco in altra coltura, fatte salve le opere necessarie all'AIB e quanto previsto negli strumenti urbanistici approvati precedentemente al verificarsi dell'incendio -art. 76, c.5 lett. a LR39/2000).

3) Vincoli decennali (....dal fuoco, per un periodo di dieci anni, è vietata la realizzazione di edifici nonché di strutture e infrastrutture finalizzate ad insediamenti civili ed attività produttive, fatti salvi i casi in cui per detta realizzazione sia stata prevista in data precedente l’incendio dagli strumenti urbanistici vigenti a tale data -art. 10, c. 1 Legge 353/2000)....
...per un periodo di dieci anni, sono vietati il pascolo e la caccia - art. 10, c. 1 Legge 353/2000).
.... è vietato, per un periodo di dieci anni, il pascolo di qualsiasi specie di bestiame, fatte salve le deroghe previste dal regolamento forestale in caso di favorevole ricostituzione del soprassuolo boschivo -art. 76, c.4 LR 39/2000).

4) Vincoli quinquennali (....sono vietate, per cinque anni, le attività di rimboschimento e di ingegneria ambientale sostenute con risorse finanziarie pubbliche, salvo specifica autorizzazione concessa dal Ministro dell’ambiente, per le aree naturali protette statali, o dalla Regione negli altri casi, per accertate situazioni di dissesto idrogeologico e nelle situazioni in cui sia urgente un intervento per la tutela di particolari valori ambientali e paesaggistici -art. 76, c. 7 LR 39/2000 ed art. 10, c. 1 Legge 353/2000).
....è vietato l’esercizio dell’attività venatoria, qualora la superficie bruciata sia superiore ad ettari uno, in presenza della tabellazione realizzata con le modalità definito nel piano AIB - art. 76, c. 4 lettera b) LR 39/2000).

Le informazioni geografiche che individuano i boschi ed i pascoli percorsi dal fuoco, sono consultabili nelle tavole allegate alle determine dirigenziali di adozione/approvazione elencate qui sotto:

 

Aggiornamento anni dal 2005 al 2017 compresi-Determina dirigenziale n° 516 del 03/08/2018 - Adozione
-Determina dirigenziale n° 323 del 11/03/2019 - Approvazione

Con Determina dirigenziale a firma del dirigente del Settore Opere Pubbliche / Urbanistica,  n° 516/2018, è stato adottato il catasto delle aree percorse dal fuoco relativamente al periodo di anni tra il 2005 ed il 2017 compresi. A seguito della pubblicazione all'Albo Pretorio per 30 giorni, ed alle osservazioni pervenute, con Determina Dirigenziale n° 323 del 11/03/2019, il medesimo catasto delle aree percorse dal fuoco è stato approvato.
Per visualizzare il contenuto della Determina utilizzare il link sottostante alla pagina di ricerca:

>>>>>>>Link alla determina di Adozione (...indicare anno 2018 e numero 516)<<<<<<
>>>>>>>Link alla determina di APPROVAZIONE (...indicare anno 2019 e numero 323)<<<<<<

 

 

Aggiornamento anno 2018

-Determina dirigenziale n° 516 del 03/08/2018 - Adozione
-Determina dirigenziale n° 1067 del 28/06/2019 - APPROVAZIONE

Con Determina dirigenziale a firma del dirigente del Settore Urbanistica e SUAP, n° 564 del 17/04/2019, è stato adottato il catasto delle aree percorse dal fuoco relativamente all'aggiornamento degli eventi verificatisi nel corso dell'anno 2018.
Con Determina dirigenziale a firma del dirigente del Settore Urbanistica e SUAP, n° 1067 del 28/06/2019, il catasto degli incendi relativo all'anno 2018 è stato definitivamente approvato senza modifiche agli allegati.
Per visualizzare il contenuto delle Determina utilizzare il link sottostante alla pagina di ricerca:
>>>>>>>Link alla determina di Adozione (...indicare anno 2019 e numero 564)<<<<<<
>>>>>>>Link alla determina di APPROVAZIONE (...indicare anno 2019 e numero 1067)<<<<<<

Elaborati allegati:
 - Tabella_incendi_2018_elenco_particelle_interessate
 - Tavola_2018_01
 - Tavola_2018_02

Ultima modifica

lunedì 01 luglio 2019

Condividi questo contenuto

Note legali - Posta Elettronica Certificata - Privacy - Redazione Web - Responsabile del Procedimento di Pubblicazione - Responsabile sito - Whistleblowing

Comune di Carrara - piazza 2 giugno, 1 - 54033 Carrara  - Codice Fiscale e Partita IVA: 00079450458

Telefono: +39 0585 6411 - Fax: +39 0585 641381 - E-mail: urp@comune.carrara.ms.it - Posta Elettronica Certificata: comune.carrara@postecert.it

Il portale del Comune di Carrara è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Carrara è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB Srl www.internetsoluzioni.it